Napoli, Sarri: "Partita da squadra matura. Pavoletti cresce, a Milik manca brillantezza"

Pavoletti sta crescendo molto e negli allenamenti me ne accorgo.

I regali sono iniziati infatti già sabato, quando il calciatore ha fatto arrivare a Napoli le amiche del cuore della sua compagna, che probabilmente essendo arrivata da poco in città non si è ancora perfettamente integrata e sentirà la mancanza delle comitive di sempre.

Capitolo rinnovi: "Fermo restando che farei un sacrificio economico per Insigne, se fossi al posto dei procuratori di Insigne non rinnoverei il contratto del calciatore in questo momento, neanche per i soldi che hanno chiesto". Chiaro che non si può non tenere conte delle super prestazioni di Mertens. Se l'avesse fatto qualcun altro domani ci sarebbe un inserto speciale sui giornali. Hanno risposto molto bene tutti anche Chiriches che ha fatto un solo erroraccio. Al numero 99 partenopeo non resta che sperare nel match di ritorno di Coppa Italia contro la Juventus per scendere in campo dal primo minuto. "Ha solo bisogno di più tempo per entrare nuovamente in forma". Nel finale di stagione darà il suo solito grandissimo contributo. "Abbiamo mosso la palla abbastanza bene, ma per chiuderla c'è voluto tempo". Bisogna diventare più scaltri e approfittare del lavoro sporco di Pavoletti. "Se pensiamo che allora c'era Higuain e invece quest'anno s'è fatto pure male Milik, penso che siamo in fase di crescita". Abbiamo un punto in meno dello scorso anno ma abbiamo avuto un infortunio serio a Milik che l'anno scorso non abbiamo avuto. "Ho la sensazione è che per il secondo posto ce la giocheremo fino in fondo".

Addio calvizie, Prodotto naturale e pagamento alla consegna.


Popolare

COLLEGARE