La Festa del Papà sta per arrivare: eccone l'origine e il significato

Diffusa in tutto il mondo, in molti Paesi, come negli Stati Uniti ad esempio, viene celebrata la terza domenica di giugno, in Austria e in Belgio la seconda domenica di giugno, in Russia il 23 febbraio.

La festa del papà è una ricorrenza molto sentita in un Paese come l'Italia, che vive di tradizioni e di racconti ed esperienze che continuano ad essere tramandate per poi essere rinnovate.

Le origini della festa del papà si dividono in due: da un lato sono collegate a San Giuseppe, protettore dei poveri, dei falegnami e dei bambini orfani; dall'altro risale ai primi del novecento, quando una donna americana decide di dedicare una giornata al padre veterano di guerra.

Il dolce tipico della festa ha varianti regionali ma per lo più a base di creme, con impasto simile a quelle dei bignè.

In Campania alla festa è associato tradizionalmente un tipico dolce napoletano: la "zeppola di san Giuseppe". Secondo la tradizione, infatti, dopo la fuga in Egitto, con Maria e Gesù, San Giuseppe dovette vendere frittelle per poter mantenere la famiglia in terra straniera. Lo scorso anno avevano portato a casa un disegno con i colori della varie squadre di calcio e al centro la foto del loro papà.

Festa del papà, della famiglia, di intere generazioni che collezionano esperienze e le mettono a disposizione di coloro che verranno. Tanti padri sono rimasti impressi nell'immaginario collettivo cinematografico, grazie al loro carisma e le loro gesta memorabili.


Popolare

COLLEGARE