Google doodle dedicato al Parco nazionale di Komodo. Settima meraviglia

Oggi anche Google ha voluto celebrare i 37 anni di una delle più selvagge meraviglie del mondo: il parco di Komodo, in Indonesia, che dal 1991 è annoverato tra i siti considerati patrimonio dell'UNESCO e dal 2011 tra le nuove sette meraviglie del mondo.

Il drago di Komodo è a oggi ritenuto il sauro più antico vivente, parliamo di una gigantesca lucertola carnivora con lingua biforcuta, che può arrivare a misurare anche due metri di lunghezza per un peso di dieci chili.

Il Komodo National Park, situato nell'arcipelago indonesiano, è composto da tre isole maggiori (Rinca, Komodo e Padar) e da altre piccoli isolotti, di origine vulcanica. Van Steyn, che all'epoca amministrava una località sull'isola Flores, Reo. Non sono mancate le volte in cui i draghi del parco si sono nutriti di carne umana: attaccando le persone o diseppellendo cadaveri nei cimiteri. Il corpo dalle zampe massicce, la lunga coda usata anche come arma, la pelle con squame grigio marroni gli danno un'aria preistorica.

Il drago di Komodo è una specie vulnerabile ed è inserito nella Lista rossa. Nonostante la sua stazza, è comunque considerato un animale fragile e a rischio di estinzione, a correre rischi però è anche chi si imbatte in uno di loro.


Popolare

COLLEGARE