Crolla un ponte sull'A14 nelle Marche

"I soccorsi sono arrivati subito, sono stati immediati", ha dichiarato il Prefetto di Ancona Antonio D'Acunto. Sul sito di Autostrade per l'Italia i suggerimenti per evitare il blocco e le code. Federalismo che ha reso possibile far diventare concedenti, cioè soggetti che autorizzano la costruzione di nuove autostrade, le Regioni.

Ancora ignota al momento la causa del cedimento. Le auto rimaste coinvolte stavano percorrendo l'autostrada in direzione Nord. Sono rimasti feriti invece due operai della ditta che stavano svolgendo i lavori sulla struttura. E sopravvissuti che gridano al miracolo per essere riusciti a scampare al peggio. In alternativa, ai mezzi pesanti diretti a sud, consigliamo di uscire ad Ancona nord, percorrere la Statale 76 verso Roma, seguire per Matelica e Camerino e rientrare in A14 a Civitanova Marche; percorso inverso per i mezzi pesanti diretti a nord.

Secondo fonti dei vigili del fuoco ci sarebbero almeno due morti.

"'Non ci abbiamo capito niente, ad un certo punto è crollato tutto, e ci siamo ritrovati per terra". Un cavalcacia è crollato schiacciando auto e veicoli. ECCO COM'È ANDATA "È andata in crisi la struttura dell'insieme dei sostegni provvisori del ponte".

Formula 1, test a Barcellona: ottimi tempi per Massa, Ricciardo e Vettel…
Se in Williams possono essere soddisfatti, anche i tre top team possono archiviare questa prima giornata come positiva. C'è tanto lavoro ancora da fare e molte cose da provare: "anche stamani avremmo voluto girare di più".

Autostrade per l'Italia ha spiegato in una nota che il ponte era una struttura provvisoria posizionata a sostegno del cavalcavia, che era chiuso al traffico.

Il cavalcavia che ha ceduto era chiuso al traffico e circondato da impalcature. Si tratta un 47enne anni residente a Frascati, che ha riportato una frattura al polso; un 57enne che vive a Montecompatri, che ha riportato un trauma cranico di media gravità e contusioni multiple.

Le vittime sono una coppia, marito e moglie, che stavano viaggiando a bordo di un'auto, travolta dal crollo del ponte.

Un lavoro quasi di routine in questo tratto dell'A14, se si pensa che tra Ancona e Sant'Elpidio, con l'allargamento dell'autostrada, sono già stati sopraelevati altri dieci cavalcavia. Al momento dell'incidente, alle 13 circa, il personale stava realizzando attività accessorie. L'ipotesi di reato resta per ora quella di omicidio colposo plurimo. L'area resta sottoposta a sequestro.


Popolare

COLLEGARE