Corea del Sud: confermato l'impeachment per Park Geun-Hye

Ecco le conclusioni della corte. Lee e Moon sono stati arrestati, accusati anche di aver mentito nel corso dell'inchiesta parlamentare che ha portato all'impeachment di Park, e ora anche quest'ultima potrebbe rischiare il carcere venendo meno le garanzie costituzionali che l'hanno tenuta al riparo din qui dalle accuse della magistratura.

Choi dava spesso istruzioni o correggeva i documenti in questione. La decisione - che apre la strada a nuove elezioni entro 60 giorni - è stata annunciata nel pieno di forti tensioni e proteste a sostegno di Park, che avrebbero provocato la morte di due persone nella capitale sudcoreana, secondo quanto riportano i media locali. La presidente "ha abusato del suo potere presidenziale a favore di Choi e dei suoi profuitti personali in violazione della costituzione, delle leggi sulla funzione pubblica e del codice etico sulla funzione pubblica", ha detto la Corte.

Park ha costretto grandi gruppi industriali, a partire da Samsung e Lotte, tra i principali del paese, a mostrarsi generosi nei confronti delle fondazioni di Choi.

L'assemblea nazionale aveva anche accusato Park di aver minacciato un quotidiano, il Segye Ilbo, annunciando un'ondata di indagini fiscali e giudiziarie.

La sentenza della Corte costituzionale è stata unanime.

- ATTENTATO ALLA DIGNITA' La presidente è rimasta nella sua residenza nele prime ore dopo la tragedia del traghetto "Sewol" nel quale morirono 304 adolescenti, nonostante avesse il dovere di proteggere i cittadini con "sincerità". I giudici hanno votato all'unanimità per l'impeachment.

La Corte costituzionale ha deciso oggi la conclusione dell'iter di destituzione della leader, coinvolta in uno dei più pesanti scandali della storia sudcoreana post-guerra fredda. Segue, con poco più del 14%, il primo ministro e presidente ad interim Hwang Kyo-ahn.


Popolare

COLLEGARE