Napoli, due cadaveri in sacchi di plastica trovati ad Afragola

Sotto un profondo strato di terreno, nel fondo dell'hinterland napoletano.

La scoperta è stata fatta dalla polizia grazie ad una soffiata e al momento non si esclude che possa esserci anche una terza persona tra le buste di plastica anche se non vi è ancora alcuna conferma a riguardo da parte degli inquirenti della direazione distrettuale antimagia.

Di loro si erano perse le tracce lo scorso 31 gennaio quando erano stati avvistati per l'ultima volta in prossimità del rione Salicelle. Erano considerati ras del contrabbando nella zona. Ferrara e Rusciano potrebbero essere stati puniti per un'invasione di campo o per vendetta nei confronti del gruppo per il quale lavoravano. Ferrara, infatti, era il fratello del pentito di camorra Angelo Ferrara, elemendo di spicco del clan Moccia, che a 41 anni fu trovato impiccato in cella.

Trovati nel pomeriggio di oggi ad Afragola, in provincia di Napoli, due cadaveri impacchettati in due sacchi di plastica e interrati nelle campagne napoletane. La polizia sta procedendo alla loro identificazione.


Popolare

COLLEGARE