VERSO LE ELEZIONI. Il vertice di Arcore ufficializza la coalizione a quattro

A Villa San Martino i tre leader hanno ufficializzato la composizione della coalizione a quattro che vede schierati, oltre a Forza Italia, Lega, Fratelli d'Italia anche il quarto Polo. Tra le decisioni di ieri anche quella di costituire due delegazioni comuni, che si incontreranno già martedì prossimo, per definire i dettagli del programma e dei collegi. Un discorso che vale sia per le politiche sia per le regionali.

"Fratelli d'Italia ha chiesto e ottenuto al tavolo con gli alleati che a febbraio, una volta presentate le liste, si svolgerà una grande manifestazione in cui chiederemo a tutti i candidati della coalizione di impegnarsi solennemente di fronte agli italiani a rispettare il mandato ricevuto dai cittadini - dice Giorgia Meloni - Un patto 'anti-inciucio' per dire chiaramente: mai con la sinistra".

Si è concluso con una collettiva consapevolezza il vertice a 4 di Arcore: il centrodestra correrà unito alle elezioni politiche del 4 Marzo 2018.

Il più grande piano di incentivo alla natalità mai fatto in Italia, difesa del Made in Italy, riforma istituzionale con presidenzialismo e federalismo, revisione del sistema pensionistico: sono le principali richieste programmatiche di Fratelli d'Italia condivise dagli alleati. Si va dalla realizzazione della flat tax alla difesa delle aziende italiane, dalla sicurezza alla riforma della giustizia, passando per un piano di sostegno alla natalità e l'adeguamento delle pensioni minime a mille euro.

MARONI - Quanto alla possibile rinuncia alla candidatura in Lombardia dell'attuale governatore Roberto Maroni, "se davvero il presidente Maroni per motivi personali non confermasse la disponibilità alla sua candidatura - sottolinea la nota - verrebbe messo in campo un profilo già comunemente individuato". Anche con questa nuova legge elettorale votare è molto facile: "basta barrare il logo di Forza Italia!": così il leader di Forza Italia che pubblica il nuovo logo di Forza Italia dove dentro un cerchio blu e sotto la scritta "Forza Italia", campeggia "Berlusconi presidente". Il protagonismo appare incessante, nonostante Berlusconi non potrà ricoprire cariche pubbliche, né potrà essere candidabile come parlamentare.


Popolare

COLLEGARE