Valanga a Sestriere. Dichiarato inagibile il condominio San Vittorio

Non ci sono feriti, ma i soccorritori hanno dovuto lavorare a lungo per liberare alcune persone che sono rimaste intrappolate dalla massa di neve che ha sfondato porte e finestre del piano terra e del primo piano dell'edificio. L'edificio si trova a poca distanza dalla strada provinciale 23 della Val Chisone chiusa al traffico, proprio per il rischio slavine.

Quando la slavina ha travolto la casa, per fortuna, gli appartamenti al primo piano erano vuoti. Impegnati sul posto fino alle 5:30 di questa mattina i Vigili del Fuoco, il Soccorso Alpino, i Carabinieri, il servizio di emergenza del 118 e il Comitato di Susa della Croce Rossa Italiana. Nessuno è rimasto ferito ma il condomino è stato dichiarato inagibile. Le persone che abitavano nella palazzina di via Reggimento Alpini, una ventina, sono state evacuate con non poche difficoltà, vista la presenza di neve nella strada per arrivare al condominio. E sono una stranezza anche le piogge torrenziali che si sono abbattute in pianura, Torino compresa, con tanto di lampi e tuoni e una temperatura che nella serata di ieri ha superato i dieci gradi.

Una valanga si è abbattuta sulla strada regionale della valle di Gressoney tra Saint-Jean e La-Trinitè, isolando quest'ultima località. L'anticiclone, tuttavia, dovrebbe resistere per poco tempo, lasciando nuovamente il passo alle perturbazioni atlantiche: da metà mese le nevicate dovrebbero abbassarsi a quote collinari, con qualche episodio di neve a bassa quota non escluso.


Popolare

COLLEGARE