Sibilia, Lega A? Sono senza parole

L'assemblea della Lega Pro a Firenze ha votato all'unanimità la mia piattaforma programmatica alla candidatura alla presidenza federale.

Nel colloquio, svolto nei giorni scorsi, parlando delle possibilità di successo finale Ortolano evidenzia che "siamo alle fasi finali, non vedo la condivisione nella convergenza non solo sugli uomini, ma sui programmi". La decisione unanime è stata presa dai delegati della Lega Nazionale Dilettanti. Il tutto, all'indomani dei colloqui di tutte le componenti con i rappresentanti della Lega di A, per la quale lo stesso Lotito potrebbe candidarsi come quarto nome. Altrimenti che facciamo? Apriamo le porte a chi chiede una gestione straordinaria? Io ho un rapporto di amicizia con Malagò ma mi sono sempre schierato contro il commissariamento. "Se qualcuno pensava che io stessi lavorando per qualcos'altro si sbagliava", ha spiegato Sibilia. "Noi abbiamo gli anticorpi per superare questo momento a patto che ognuno di noi faccia una riflessione forte. Speriamo possano emergere prima di andare alle elezioni", ha aggiunto il numero uno della Lnd. Cosimo Sibilia esprime così le sue perplessità riguardo il nulla di fatto di ieri da parte della Lega di A, che al termine delle audizioni con le singole componenti non è riuscita ad esprimere un'indicazione univoca su un candidato per le elezioni federali del 29 gennaio prossimo. "Ma serve affidabilità da parte di tutti". L'unanimità è un motivo d'orgoglio per me e per la Lega perché dimostra che in questi due anni il lavoro è stato di squadra, da cui emerge un messaggio fondamentale che è quello che quando si fa squadra si può vincere assieme e farlo bene. Il presidente dei dilettanti, che ricordiamo avere il voto più pesante ai fini del conteggio finale, vuole però aspettare l'appoggio della lega di Serie A, attualmente spaccata tra chi sostiene Tommasi e chi vuole cercare un via diversa.


Popolare

COLLEGARE