ROBERTO BOLLE / L'Etoile dei due mondi in uno show sensazionale

Bolle ballerà anche con Ahmad Joudah, giovane siriano perseguitato dall'Isis ed osteggiato dalla famiglia, che però ha trovato nella danza il suo modo di ribellarsi, e che si esibirà sulle note di "Inshallah", nella performance di Sting, presente sul palco. Protagonista e direttore artistico di questa serata unica, in tutti i sensi, è stato aiutato per la messa in scena di un artista di fama internazionale come Michael Cotten, l'uomo dei grandi eventi live e tv americani. Ma grande spazio- aggiungono gli autori del programma- anche per i talenti italiani come i Primi Ballerini del Teatro alla Scala di Milano, Nicoletta Manni e Claudio Coviello, e Timofej Andrijashenko – che in “La mia danza libera” danzò con Bolle nel passo a due ‘Proust – e poi ancora Nicola Del Freo, Gioacchino Starace, Marco Agostino, Christian Fagetti, Matteo Gavazzi, Andreas Lochmann, Fabio Saglibene, Mattia Semperboni e Vittoria Valerio. Per interpretarli, ha chiamato stelle del balletto come Polina Semionova, Melissa Hamilton e létoile di Parigi Léonore Baulac”. Con lui anche le allieve giovanissime dell'Accademia della Scala. Tiziano Ferro - Roberto Bolle danzerà un assolo coreografato da Renato Zanella su un suo grande successo -e Fabri Fibra che, oltre ad esibirsi, introdurrà l'incontro tra Bolle e il "re del jookin", una delle discipline più spettacolari della street dance: il ballerino americano Lil Buck, alla sua prima esibizione in Italia.

Per i telespettatori Rai, il nuovo anno si è aperto con il programma del grandissimo Roberto Bolle. A suggellare questo incontro così emozionante e pregno di significato, l'eccezionale presenza di un grande artista dall'incredibile sensibilità: Sting.

A tenere le fila di questo caleidoscopico mondo, un traghettatore inaspettato, che in realtà vanta una insospettabile passione per la danza e gli studi classici - Marco D'Amore.

La serata di Marco D'Amore in Danza con me non finisce qui e l'attore napoletano è riuscito con la sua imprevedibilità a "condurre" la serata fuori da ogni schema liberandosi da funi e manette che per tre anni lo hanno imbrigliato nel ruolo di Ciro l'Immortale.

E per una volta anche l'ironia non è mai rivolta contro chi è sullo schermo, ma al massimo contro chi guarda quello schermo.

Roberto Bolle-Danza con me, prodotto da Raiuno con Ballandi Multimedia e la consulenza creativa di Artedanza, è scritto dalla stesso Bolle con Luca Monarca, Federico Giunta, Pamela Maffioli e Giovanni Todescan, per la regia di Cristian Biondani.


Popolare

COLLEGARE