Pierfrancesco Favino Sanremo 2018 abito look e stilista al Festival

Michelle Hunziker e Pierfrancesco Favino faranno parte con Claudio Baglioni della squadra del Festival di Sanremo 2018, dal 6 al 10 febbraio su Rai1. Non ci resta che aspettare la prima puntata del Festival di Sanremo per scoprirlo e vedere se Baglioni è riuscito a fare centro.

La rivista Tv Sorrisi e Canzoni sceglie L'officina della Bellezza per la sua copertina, lo storico settimanale fondato nel 1952 che contiene la guida ai programmi tv e approfondimenti su musica, cinema e spettacolo ha scelto Samuela Marinsaldi per mettere a punto il look dei cantanti del festival di Sanremo che appariranno sulla copertina del prossimo numero.

Intanto il settimanale Chi dedica la copertina a Maria De Filippi che sabato sera torna con il collaudatissimo "C'è posta per te", la regina di Canale 5 ha toccato tanti argomenti a cominciare prorpio da Sanremo: "Io penso che Sanremo sbagli in generale a non prendere ragazzi dei talent, da Amici o X Factor perché sono una realtà a meno che quelli che si sono presentati non fossero all'altezza. Già a cinque anni sognavo di appartenere a quel mondo, e finalmente l'ho fatto, anche se in un altro modo". "Sarà un grande racconto, un grande affresco musicale" queste le parole di Baglioni. Teodoli lo aveva definito 'Banderas italiano': "Non parlo con le galline, ho la patente C, faccio una cosa a latere", scherza l'attore. "E' la mia seconda conferenza stampa - sottolinea il direttore artistico - quindi comincio a credere che sia vero". "Dal punto di vista dei conti siamo assolutamente in linea". "Abbiamo bisogno di immaginazione e siamo portatori di immaginazione".

La scenografia avrà uno sfondo totalmente bianco a rappresentare una tela, che verrà dipinta con i colori degli artisti.

Concluso l'intermezzo natalizio inizia a salire la febbre da festival e con la febbre anche le illazioni su chi sarà il vincitore della manifestazione.

Per un festival "completamente nuovo" rispetto al passato, "meno televisivo e più artistico, siamo prudenti: speriamo in un 40% di share, ma cerchiamo di superarlo anche". I compensi dei conduttori dovrebbero aggirarsi sul milione e 300 mila euro, mentre i costi totali sono per il momento arrivati a circa 16 milioni.


Popolare

COLLEGARE