Novara, massacra di botte la compagna fino ad ucciderla

Con un gesto di apertura e disponibilità verso il convivente, ha però purtroppo decretato la sua condanna a morte.

Uccisa a botte dal compagno che aveva ripreso in casa. Una donna 45enne, Sara Pasqual, originaria di Candelo, nel Bielleseè stata trovata prima di vita in un appartamento a Sozzago nel novarese. Sono stati i vicini di casa della coppia a lanciare l'allarme.

Gabriele Giovanni Lucherini è sempre stato un uomo violento. Stando ai primi accertamenti, nell'appartamento teatro dell'incredibile fatto di violenza, insieme alla donna vi era proprio il suo compagno, il 46enne Gabriele Lucherini e gli inquirenti non escludono che possa essere stato proprio lui a macchiarsi dell'indicibile crimine. L'uomo aveva più volte avuto a che fare con la giustizia: nel 2013 era stato arrestato su denuncia della madre, che non ne poteva più delle violenze del figlio. "Più volte erano intervenuti i carabinieri per riportare la calma tra i due", ricorda il sindaco, Carla Zucco.

I carabinieri del comando provinciale di Novara si sono subito messi al lavoro per comprendere le motivazioni dietro al gesto ma sembra ci sia stato un litigio finito in maniera tragica quando l'uomo ha letteralmente massacrato la donna finendo con l'ucciderla.

In caserma sono stati portati anche vicini e conoscenti per ricostruire il rapporto tra la vittima e il compagno.


Popolare

COLLEGARE