L'anno che verrà 2018, la gaffe di Patty Pravo: "Buon 1918"

Ecco come sono andate le cose e come ha "riparato" il conduttore Amadeus.

Tra gli ospiti della trasmissione in onda dalla Basilicata, a Maratea, si sono avvicendati per circa quattro ore artisti del calibro di Al Bano e Romina Power, Raf, Marco Carta, Amii, i Tiromancino, Matthew Lee e direttamente da Tale e Quale Show, Alessia Macari, Filippo Bisciglia e Valeria Altobelli. Uno sbaglio talmente clamoroso da far pensare a un qualche significato misterioso non colto: "Un augurio di cuore, di salute, di serenità e anche qualche soldino che serve".

"Un bacio grande, buon anno, 1918". "Roipnol??", "Patty Pravo ha appena augurato un BUON 1918 A TUTTI e io non ho nient'altro da aggiungere", "Per il prossimo capodanno voglio Patty Pravo e Gianluca Grignani a condurre l'anno che verrà". Poi, ignara di quell'errore di un secolo indietro, ha lasciato il palco.

Amadeus, resosi subito conto della figuraccia, ha tentato di rimediare con un sorriso e una piccola correzione:"Buon 2018, naturalmente". Che sia stata una gaffe voluta o no, sicuramente Patty Pravo si è resa protagonista della serata, e non solo con la sua voce e le sue canzoni. Allo scoccare della mezzanotte del nuovo anno, infatti, quasi 10 milioni di italiani erano sintonizzati sul primo canale della Tv di Stato, contro i 3 milioni di telespettatori che hanno seguito l'evento del Capodanno trasmesso da Mediaset.


Popolare

COLLEGARE