Barcellona, Abidal: "Quando ero malato, Messi non voleva che inviassi mie immagini"

L'ex difensore francese del Barcellona, che è riuscito a guarire dal cancro al fegato che gli è stato diagnosticato nel 2011, racconta dei dettagli inediti della sua malattia.

Subito dopo la precisazione riguardo le parole di Messi sul proprio profilo 'Twitter': "Leo aveva detto che non gli piaceva vedermi così, ma in nessun momento ha mai detto parole cattive verso di me". Sapete cosa mi ha detto Messi? "Invece che caricarli, li facevo soffrire". Lui che cercava di incoraggiare i compagni di squadra, di farsi vedere forte e combattivo nonostante la lotta contro il tumore, e dall'altra parte, però, quell'invito a evitare di mostrarsi malato. Niente di più diverso dalla realtà.

Il secondo episodio riguarda la visita, a New York, del connazionale Thierry Henry: "Quando lo vidi piansi come un bambino: ero contento che venisse a trovarmi, ma non avrei voluto che mi vedesse in quel modo". Eric Abidal, infine, si è ritirato nel dicembre del 2014 con 67 presenze in Nazionale e vincendo tanti trofei di club, tra cui 3 Ligue1 con il Lione, 3 Supercoppa francese, 4 campionati spagnoli, 2 Coppe del Re, 3 Supercoppe di Spagna, 2 Champions League, 2 Supercoppa Uefa e 2 Coppe del mondo per club con il Barcellona. "Era una sofferenza che non auguro a nessuno". Abidal ha parlato della reazione alla malattia dei blaugrana, e ha spiegato: "Ci sono alcuni che mi avevano visto troppo dimagrito". Quando il dottore mi disse che avrei dovuto fare un'operazione ero felice. Ma che non deve essere frainteso, tiene a precisare dopo la messa in onda del reportage.


Popolare

COLLEGARE