Apple interessata all'acquisto di Netflix

Netflix potrebbe molto presto divenire proprietà di Apple.

Jim Suva e Asiya Merchant, due analisti di Citigroup, hanno affermato che Apple avrebbe il 40% di possibilità di acquistare Netflix entro la fine dell'anno. La riforma fiscale potrebbe consentire a apple di utilizzare quel contante.

Cupertino - La campagna acquisti di Apple sembra voler proseguire inarrestabile: dopo l'acquisizione di Shazam, la celebre applicazione che consente di scoprire i titoli delle canzoni in pochi secondi, gli analisti iniziano a credere che ci siano buone possibilità per il colosso di Cupertino di mettere le mani su Netflix.

Il taglio delle tasse societarie, insieme a una indennità una tantum affinché le aziende rimpatrino i depositi in contanti che hanno all'estero senza subire un grande carico d'imposte, daranno a Apple una liquidità molto più grande per l'acquisto di nuove società. E' un bel problema" scrivono gli analisti. "Storicamente Apple ha evitato di rimpatriare i profitti in Usa per evitare l'imposizione fiscale elevata. Perché Apple sarebbe interessata al servizio di streaming? "Avendo il 90% del contante all'estero, una tassa una tantum del 10% lascerebbe ad apple 220 miliardi di dollari per buyback e m&a" ma basterebbe un terzo di questa somma per comprare la piattaforma. Innanzitutto Netflix è da considerare la principale piattaforma di streaming presente sul mercato, ha una valutazione che supera gli 80 miliardi di dollari, conta oltre 100 milioni di abbonati nel mondo e può vantare un catalogo di contenuti di eccellente qualità e in costante espansione.

Durante il mese di giugno del 2017 proprio Apple aveva arruolato Zack Van Amburg e Jamie Erlicht, due importanti dirigenti pronti a ricoprire un ruolo dirigenziale sulla supervisione di tutti gli aspetti della programmazione video di Apple.

Come già più volte sottolineato, l'obiettivo di Apple per il futuro è quello di diversificare il proprio business, essendo ancora oggi troppo dipendente dall'andamento degli iPhone che si confermano da tempo il prodotto di maggior successo dell'azienda e quello che contribuisce maggiormente alle entrate della società. Dato che la capitalizzazione di Netflix è di 83 miliardi di dollari (ma il valore nominale è sicuramente superiore), si tratta di un'operazione fattibile.


Popolare

COLLEGARE