Zisa, 76enne trovato morto in appartamento Sarebbe vittima di una violenta aggressione

Il cadavere di un uomo di 76 anni, Giuseppe D'Arpa, è stato scoperto ieri dai carabinieri nel suo appartamento in via Demetrio Camarda.

Giovanni Lo Giudice, un operaio edile in servizio presso la ditta Sikelia Costruzioni Spa, è stato aggredito alcuni giorni fa da un malvivente, che si era introdotto nel cantiere presso il quale stava lavorando, per asportare del materiale ferroso.

E' stata una donna a chiedere aiuto ai carabinieri perché non riusciva a mettersi in contatto con il pensionato. Il medico legale ispezionando il corpo ha trovato i segni di un'aggressione. D'altro canto, resta da chiarire l'eventuale modalità d'accesso dell'assassino in casa del pensionato.

Giovanni Lo Giudice, delegato della Fillea Cgil, sarebbe stato prontamente soccorso dai propri colleghi e trasportato al pronto soccorso dove gli sono state medicate le numerose escoriazioni e una contusione ad un piede. La porta era chiusa a chiave dall'interno e con diverse mandate. Ma non sono solo quelle le persone con cui il 76enne sarebbe entrato in contrasto negli ultimi tempi.

Un puzzle che gli investigatori stanno cercando di ricostruire, non escludendo nemmeno l'aggressione a scopo di rapina.

Per accertare le cause della morte si attende ora l'esito dell'autopsia.


Popolare

COLLEGARE