Zamparini: "L'assenza di Nestorovski pesa, ma La Gumina e Trajkovski..."

"Domani incontrerò un rappresentante di investitori russi con base a Londra, il progetto non prevede che io prenda soldi, ma solo che vengano immessi nelle casse societarie per i progetti legati allo stadio, al centro sportivo e a una campagna acquisti da 50 milioni per fare una squadra per l'Europa". Se deve fallire il Palermo, penso al Milan che deve coprire 300 milioni di debiti. "Sono molto contento per questo e spero che in futuro ci sia sempre più aiuto a questa iniziativa". "Non si possono mettere solo i debiti, senza considerare i crediti".

Parola di Maurizio Zamparini.

"Il fallimento sarebbe una tragedia per voi, non per me", ha continuato. Sono sereno perché quando mi guardo allo specchio vedo un uomo serio. "A Palermo sono molto bravi, ma hanno ricevuto documenti sbagliati". "Io sono sereno perché so cosa sia la giustizia italiana e ho fiducia in essa, noi non abbiamo fatto nulla di male e siamo sicuri anche dai documenti, ormai il tribunale ha tutti i documenti e non è giusto che parli io di questa cosa".

Il proprietario del Palermo calcio ha parlato della cessione del club: "Con Frank Cascio l'accordo magari sarebbe già arrivato - si legge sull'Ansa - se non fosse accaduto quello che tutti sanno. Un posto da amore, che mi riscalda".

Una giornata particolare per il Palermo e Maurizio Zamparini che, come ogni anno, hanno fatto visita alla Missione "Speranza e Carità" di Biagio Conte in occasione dello scambio di auguri natalizi con la stampa sportiva palermitana.

Poi una battuta sulla vittoria contro il Bari: "Una prova di forza e una vittoria importanti, specialmente per l'autostima dei ragazzi". Paradossalmente ho preferito il primo tempo per l'autorità messa in campo, anche se nella ripresa sono arrivati i gol.


Popolare

COLLEGARE