Vieira: "Mi piacerebbe allenare in Italia, Sarri è un grande"

C'è la Serie A nei progetti di Patrick Vieira: l'ex centrocampista francese ha intrapreso la carriera di allenatore ed è ora alla guida del New York City.

Le peculiarità calcistiche di Maurizio Sarri, si sa, sono appetite da molti addetti ai lavori del mondo del calcio; questa mattina è toccato fare incetta di notizie e appunti a due ospiti d'eccezione, accorsi a Castelvolturno per abbeverarsi alla "fonte" del Mister del Napoli, due persone molto conosciute tra l'altro nel cosmo della pedata: Ciccio Baiano e Patrick Vieira. Le rivali per lo scudetto? Quando si muovono certi campioni per venire a vederti da vicino vuol dire che si sta facendo qualcosa di importante. Bello vedere Gattuso al Milan, ma anche Inzaghi alla Lazio: c'è una generazione di allenatori che porta entusiasmo e nuove idee sul campo. Mi diverte, e questa è la cosa più bella. Mondiale senza Italia? E' catastrofico. Una catastrofe: parliamo di grandi giocatori, è un disastro per il calcio in generale e per quello italiano. Stasera ci sarà la cena di Natale con il discorso di De Laurentiis che è sempre molto atteso.


Popolare

COLLEGARE