Verona, Pecchia: "Milan? Grande partita, finalmente abbiamo raccolto il massimo"

Scordatevi il 3-0 di Coppa Italia.

"Fino al gol abbiamo creato tantissimo, ma non sappiamo reagire alle difficoltà, facciamo casino", le parole di Gattuso sanno di rassegnazione. Gli uomini di Gattuso partono bene nella costruzione di gioco e nell'aggressione dell'avversario, faticando a trovare la conclusione vincente, che trovano inaspettatamente i padroni di casa al 24' con Caracciolo che fulmina di testa Donnarumma, su punizione battuta da Romulo. Un fallo di reazione da punire con il cartellino rosso, che peraltro è una delle poche misure per il quale è possibile utilizzare il Video Assistant Referee, ma l'arbitro invece ha offerto una "visione personale" del regolamento, tirando fuori solamente il "giallo" per Borini.

Il Bentegodi di Verona infrange ancora una volta i sogni di gloria rossoneri. "Diamo il tempo alla squadra nuova che si assesti, poi alla fine tireremo tutte le somme".

Confusionario, non bello e anche un po' sfortunato, il Milan è stato punito per la terza volta al 77', quando Romulo per l'ennesima volta ha preso il volo sulla fascia per servire poi Bessa in area, che di piatto ha messo il pallone dove Donnarrumma proprio non poteva arrivare. Il Verona si impone per 3-0 contro i rossoneri di Gennaro Gattuso. Il forcing scaligero porta al meritato raddoppio con Kean che insacca la sfera nell'angolino sfruttando il perfetto assist di Bessa al 55′, passano 2 minuti e Gattuso per provare a recuperare inserisce Andre Silva al posto di Kalinic. Tuttavia, mi sento di poter affermare con fermezza che non andiamo alla ricerca di alibi. Nonostante alcuni difetti ancora da limare, come qualche errore difensivo di troppo, la determinazione messa in campo dalla squadra di Pecchia ha fatto la differenza contro un avversario superiore sul piano tecnico. Sconsolato Ringhio che, sincero come suo solito, non si nasconde: "Niente scuse, abbiamo fatto una figuraccia".

Verona-Milan 3-0: 32' st, accelerazione di Romulo sulla destra, palla in mezzo, Bessa dall'altezza del dischetto batte Donnarumma. Sugli sviluppi del corner Cutrone di testa manda la sfera a lato di pochissimo, al 90′ Orsato va a visionare nuovamente la VAR ed espelle Suso per un un intervento col piede a martello sulla coscia di Verde che era a terra. Anche col Bologna e col Verona in Coppa Italia dopo il vantaggio ne abbiamo combinate di tutti i colori: "sembrava che volessimo farli pareggiare a tutti i costi".


Popolare

COLLEGARE