Usa, Trump si sfila dal patto Onu sui migranti

Gli Stati Uniti fanno un passo indietro sul Global Compact, il patto dell'Onu per migliorare la gestione mondiale di migranti e rifugiati; secondo Donald Trump le linee guida del progetto sono incompatibili con la linea politica della Casa Bianca e con il suo principio chiave, ossia l'America first. Lo ha annunciato l'ambasciatrice alle Nazioni Unite Nikki Haley.

La Dichiarazione dovrebbe subire modifiche volte ad un miglioramento generale entro il 2018.

"La missione americana all'Onu ha informato il segretario generale che gli Stati Uniti mettono fine alla loro partecipazione al Global Compact sulla migrazione", ha continuato la Haley.

Questo è solo l'ultimo strappo di Trump nell'ambito di accordi e agenzie internazionali.

Nel settembre del 2016 l'Assemblea generale delle Nazioni Unite aveva approvato la "Dichiarazione di New York sui rifugiati e sui migranti" (Dichiarazione di New York) sotto forma di risoluzione dell'Assemblea generale, e la comunità internazionale aveva promesso di proteggere i diritti dei migranti e dei rifugiati.


Popolare

COLLEGARE