USA, l'economia accelera come da attese nel terzo trimestre

Nel terzo trimestre del 2017 il PIL della Svizzera è cresciuto dello 0,6%. La lettura preliminare diffusa a novembre scorso aveva rilevato un aumento congiunturale dello 0,5% e un aumento tendenziale dell'1,8%. E viene ridotta da 1,5% all'1,4% la crescita acquisita, cioè quella che l'Italia avrebbe se nel quarto trimestre la crescita fosse pari a zero.

In questo frangente occorre ricordare che la previsione del Governo contenuta nella nota di aggiornamento al Def prevede per l'anno in corso un rialzo dell'1,5%.

Nel secondo trimestre, la crescita era stata del 3,1%. E si tratta della crescita maggiore degli ultimi 3 anni. La forte crescita di investimenti e esportazioni e' di buon auspicio per i prossimi trimestri, anche perche' nel frattempo i consumi continuano a salire con regolarita' (0,3% sul trimestre precedente e 1,5% sul trimestre corrispondente del 2016).

De Guindos ha aggiunto che la crisi catalana mostra un impatto sul breve periodo su settori dell'economia come il retail.

La domanda interna è responsabile della crescita del Pil solo per lo 0,7%, di cui solo lo 0,2% dovuto ai consumi delle famiglie. La variazione delle scorte ha fornito un contribuito negativo (-0,5 punti percentuali), mentre quello della domanda estera netta e' stato positivo (+0,2 punti).


Popolare

COLLEGARE