Uffici giudiziari, in arrivo 1.600 nuove assunzioni

Camilla Sgambato (Pd) la distribuzione degli 800 posti del concorso pubblico a tempo indeterminato per assistente giudiziario, bandito dal Ministero lo scorso anno ed espletato nei mesi scorsi.

Nuovi assunti anche negli uffici giudiziari della Toscana a partire dalle prossime settimane. Con queste imminenti assunzioni, tratte da graduatorie, la scopertura di personale giudiziario nel distretto cala dall'attuale 21,59 per cento al 16,99 per cento.

Distretto di Catanzaro. In particolare tre andranno al Tribunale di Castrovillari; due alla Corte d'appello di Catanzaro, uno alla Procura generale, uno alla Procura dei minori, tre al Tribunale ed uno al Tribunale di sorveglianza; uno alla Procura di Cosenza e due al Tribunale; uno alla Procura di Crotone e due al Tribunale; due al Tribunale di Lamezia; uno alla Procura di Paola e due al Tribunale; uno all'Ufficio notifiche di Vibo ed uno al Tribunale. Tra gli assistenti giudiziari, 10 sono assegnati al tribunale di Firenze, otto al tribunale di Pisa, sei ciascuno al tribunale di Lucca e a quello di Livorno, cinque al tribunale di Arezzo e a quello di Siena, quattro al tribunale di Pistoia.

Sette nuovi funzionari e 50 assistenti giudiziari. "È una terapia d'urto - è scritto nella nota del ministero - per dare forza alle riforme di questi anni. In queste poche parole si riassume lo spirito dell'azione portata avanti dal ministro Andrea Orlando in materia di reclutamento straordinario del personale amministrativo". A Napoli arriveranno 4 nuovi funzionari al Tribunale, 3 alla Procura della Repubblica e altrettanti al Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, che avrà anche 2 nuovi funzionari alla Procura della repubblica. In arrivo quindi nuovo personale per gli uffici giudiziari del territorio.

A breve, entro il 21 dicembre, verranno chiamati a scegliere la sede gli 800 vincitori del concorso, e in seguito ci sarà un primo scorrimento della graduatoria per 600 unità. Si prevede che i nuovi dipendenti prendano servizio già da gennaio. Potenziare la struttura organica del personale significa infatti garantire una giustizia più certa, efficiente e rapida.


Popolare

COLLEGARE