Toro travolto 1-3 dal Napoli che torna in testa

Il Napoli approfitta subito della caduta dell'Inter e torna in vetta con +2 sui nerazzurri. Una festa per gli azzurri di Sarri - reduci dalla sconfitta con la Juve, dall'eliminazione dalla Champions e dal pari con la Fiorentina - ed anche per Marek Hamsik, che realizzando la rete del 3-0 ha raggiunto il record di segnature in azzurro, 115 gol, che apparteneva finora a Diego Armando Maradona. Il Torino viene battuto in casa 3-1, partita già chiusa dopo mezz'ora.

Nella ripresa Mihajlovic aumenta subito il peso specifico del proprio attacco inserendo Ljajic al posto dell'evanescente Valdifiori. Il Torino ha una reazione d'orgoglio, ma Baselli al 43' conclude male su assist di Iago Falque, a tu per tu con Reina.

Primo calcio d'angolo al 4′ minuto per il Napoli: dalla bandierina va Callejòn e grazie ad una deviazione di Allan, Koulibaly va in gol da due passi. Ci sono spazi per le ripartenze azzurre e Hamsik per poco non indovina il sinistro della doppietta. Gli azzurri vogliono ritrovare la confidenza con i tre punti, mentre la compagine granata, dopo i tre punti conquistati contro la Lazio, vogliono confermarsi tra le mura amiche, quindi si preannuncia una sfida davvero interessante.

Torino (4-3-3): Sirigu; De Silvestri, Nkoulou, Burdisso, Molinaro; Baselli, Valdifiori (1' st Ljajic), Rincon; Iago Falque (33' st Edera), Belotti, Berenguer (20' st Niang). A disp: Ichazo, Milinkovic, Moretti, Lyanco, Barreca, Acquah, Obi, Gustafson, Boye'.

A disposizione: Rafael, Sepe, Maggio, Giaccherini, Leandrinho, Chiriches, Ounas. All. La reazione veemente del Toro non scompone il Napoli, che continua a macinare il proprio gioco e a sfiorare ancora il poker: Callejon si vede annullare un gol per fuorigioco sul solito asse con Insigne, buttato nella mischia da Sarri nel finale.


Popolare

COLLEGARE