Sinistra, Civati: "''Renzi, Berlusconi, Di Maio: "uno la caricatura dell'altro"

Diamo per scontato che le nuove generazioni sappiano tutto: il capo degli Skinheads non solo ha fatto quella sceneggiata ma è andato in radio e ha detto cose che fanno venire i brividi, che ha dei dubbi sugli ebrei morti. "Sono molto preoccupato", aggiunge Renzi. "Questi temi sono patrimonio di tutte le forze politiche". "La frase di Salvini, 'Mi occupo di vivi e non di morti', è di una violenza inaudita verso i malati di Sla, delle malattie degenerative. Dobbiamo fermarli". Così Silvio Berlusconi in un video messaggio.

"Un paese che ha bisogno di un generale in pensione è un paese che non sta benissimo, conoscendolo penso che sia la persona meno adatta".

L'ex premier si difende dalla legge Severino sostenendo che essa non può essere considerata valida in quanto è stata emanata in modo retroattivo. I cittadini ci hanno dato la loro fiducia, ora giochiamocela bene.

Sulla proposta di Berlusconi: "Gallitelli?". A inizio dicembre parlare di candidature è ancora prematuro, non è ancora fissata la data delle elezioni.

"Noi siamo rispettosi ci ciò che avviene alla nostra sinistra, certo ci dispiace". E' difficile che non ci sia l'atteggiamento del passato di attaccare il leader vicino. "A Grasso faccio in bocca a lupo", rincara Renzi. "Poi bisogna capire se comanderà Grasso o D'Alema", continua.

"Grazie a voi città importanti come Grosseto, Arezzo e Pistoia sono guidati dal centro destra, da sindaci di Forza Italia, il lavoro dei nostri amministratori locali, dei nostri dirigenti e militanti azzurri rende possibile quello che sembrava un sogno, conquistare un giorno la guida della Regione Toscana, io ci credo". Ma una cosa è certa: è chiaro che il cambiamento è a portata di mano.

La sentenza non sarà appellabile e sarà emessa dalla Corte europea di Strasburgo composta da diciassette giudici; dall'altra parte la squadra di Berlusconi formata da otto persone, tra cui tra cui quattro consiglieri e quattro avvocati. A ciò il Segretario PD risponde scherzando: "non ha nominato i comunisti, si sente male?". E' con questo spirito unitario, collaborativo ed inclusivo che continueremo a lavorare per dare da Salerno e dall'intera provincia, che più di altre paga l'invadenza di un centrosinistra inadeguato che sostanzia tutti i propri limiti nella gestione deluchiana, un contributo straordinario alla vittoria del presidente Berlusconi e del centrodestra. "Magari con qualche soldo in più, ma non citerò gli 80 euro che sono sacrosanti". "È per questo che proponiamo il diritto di cittadinanza, perché tu non sia un cittadino di serie B".


Popolare

COLLEGARE