È sempre VAR: la Fiorentina doma la Sampdoria

Come successo tante volte in campionato è stato decisivo l'utilizzo del VAR nell'azione che ha risolto la partita: il supporto tecnologico ha corretto la decisione dell'arbitro Abisso che aveva assegnato alla Fiorentina una punizione dal limite per un fallo di mano di Murru. Padroni di casa subito in vantaggio grazie a un diagonale di Babacar, ma nel finale della prima frazione arriva il pareggio di Barreto.

Novanta secondi e la Fiorentina passa: contropiede fulmineo, verticalizzazione di Benassi per Babacar che aggira Regini, riceve e spara un missile che buca Puggioni. I nostri avversari hanno qualita' e forza, abbiamo concesso qualcosa ma ci abbiamo creduto fino alla fine. e' un passaggio di turno che la squadra ha voluto fino in fondo (...) abbiamo cambiato tanto e lo abbiamo fatto forse con tempi un po' lunghi, ma era giusto fare così, abbiamo ritenuto che un ciclo era finito e bisognava riaprirne un altro - ha dichiarato il tecnico della Fiorentina ai microfoni di Rai Sport - quest'anno proveremo a toglierci qualche soddisfazione ma soprattutto a costruire una base solida per i prossimi anni. La sfida sulla carta più equilibrata spalanca le porte dei quarti ai viola, che attendono ora l'esito di Lazio-Cittadella.

Fiorentina: Dragowski 6; Biraghi 6 (72' Hugo 6), Astori 5.5, Pezzella 6, Gaspar 6; Veretout 7.5, Sanchez 5.5, Benassi 6; Saponara 6 (80' Eyyseric sv), Chiesa 5.5, Babacar 7 (66' Simeone 5.5). All. Veretout (F), 76′ rig.

SAMPDORIA (4-3-1-2): Puggioni; Regini, Sala, Silvestre, Strinic (41′ st Murru); Barreto, Capezzi, (1′ st Torreira); Praet; Alvarez (17′ st Ramirez); Zapata, Caprari.

AMMONITI: 46′ Barreto (S), 80′ Strinić (S).


Popolare

COLLEGARE