Pescara, Zeman: "I programmi erano diversi, sono a disposizione del presidente"

La squadra, tuttavia, ha sofferto soprattutto nel secondo tempo. "Se oggi allo Stadio c'era questo clima - ha denunciato - è per la conferenza stampa di m***a dell'allenatore".

"Mi ero dimesso a settembre, a mercato chiuso. - aveva rivelato il boemo - Avevo fatto una lista di giocatori da tenere e cedere ma non si è fatto nulla".

Una domanda arriva anche su Luciano Moggi, impegnato in Albania: "Anche in Italia ha a disposizione televisioni e radio - afferma Zeman - ma non capisco chi lo cerca. C'è rammarico perché per come avevamo preparato questa partita - visto che sapevamo che avremmo affrontato un avversario complicato - non siamo riusciti a minare le certezze della formazione avversaria e a portare così a casa il risultato".

Un capolavoro di Gaston Brugman al 20' fa uscire dalla crisi il Pescara, che supera di misura il Novara nel posticipo della diciottesima giornata di Serie B e trova serenità al termine di un periodo difficile culminato con la messa in discussione di Zdenek Zeman.

Quindi sul rapporto con il presidente del club abruzzese Daniele Sebastiani: "Con lui mi trovo bene a tavola". Il gruppo non trova le giuste motivazioni e io perdo la squadra.


Popolare

COLLEGARE