Mihajlovic: "Alla pari con l'Inter, ci mancano punti"

Nella consuete conferenza stampa della vigilia, il tecnico granata ha spiegato: "In Serie A tutte le gare sono difficili, loro anno molti calciatori che hanno disputato tanti campionati in Serie A. In casa giocano bene e sono aggressivi". La banda di Allegri non perde quasi mai ma, come spesso ricorda Mihajlovic, non esistono squadre perfette: e allora il Torino dovrà cercare di approfittare delle imperfezione dei bianconeri e far proseguire la sua avventura in Coppa Italia. Adesso abbiamo un ciclo di partite alla nostra portata. Dopo aver colpito in campionato contro la Lazio, ieri il baby della cantera si è ripetuto in Coppa a spese della Roma, intervenendo in modo vincente su un cross di Berenguer. Belotti? Sta bene, è tornato a essere quel che era. Perché abbiamo dimostrato di avere qualità, valori e non essere in crisi come qualcuno diceva. Ora però non dobbiamo montarci la testa.

Ho detto alla squadra che non possiamo fare i passi del gambero: uno avanti e due indietro. Certo per la prima volta Niang lo si è visto correre e non solo passeggiare, lo si è trovato spesso anche in difesa ad aiutare la squadra da terzino aggiunto e in attacco ha mostrato in più occasioni le proprie doti tecniche. Sarà anche, per la Roma, la partita dei rimpianti, perché la traversa della porta dell'Olimpico ancora trema per il gran tiro di El Shaarawy al 31', mentre Schick prima di segnare il suo primo gol in maglia giallorossa, all'85', ha preso un palo. Abbiamo 23 giocatori disponibili, mancano solo Ansaldi, Bonifazi e Ljajic. E' una soluzione importante, dall'inizio o a gara in corso. Non si deve montare la testa, sa che è all'inizio di carriera, dipende molto da lui. Barreca? Ha ancora qualche problemino, speriamo recuperi presta. "Edera pure, prende palla e punta, come chiedo sempre ai miei attaccanti" continua Mihajlovic. "Poi il pallone è rotondo, ci possono stare gli episodi, ma io voglio la prestazione".


Popolare

COLLEGARE