Mammone e Fuzio al vertice Cassazione

Una nomina nel segno della continuità, così come quella di Giovanni Mammone a primo presidente della Cassazione al posto di Giovanni Canzio, entrambe decretate in un plenum straordinario presieduto dal capo dello Stato. Fuzio prende il posto di Pasquale Paolo Ciccolo che andrà in pensione. Quella di Fuzio, invece, è stata decisa a maggioranza.

Con il suo predecessore Canzio, Mammone ha condiviso con lealtà e determinazione tutti i processi di autoriforma avviati dalla Cassazione, come ha affermato lo stesso Canzio. A sceglierli, il plenum del Csm in una seduta straordinaria presieduta dal capo dello Stato. Tuttavia, nel saluto finale rivolto ai consiglieri Mattarella ha voluto sottolineare un aspetto delle funzioni attribuite al pg della Cassazione che non suona scontato né rituale. Sedici i voti a favore, mentre nove sono andati al Pg di Roma Giovanni Salvi.


Popolare

COLLEGARE