M5S: "Ecco il dito medio di De Luca alla nostra consigliera"

"Una palese manovra propagandistica, quella del governatore della Campania, che forse non sa che, dall'ultima fotografia scattata da Istat, Svimez e Caritas, con 17.600 euro medi di reddito pro-capite, il territorio da lui amministrato ha raggiunto in Europa gli stessi livelli di povertà della Lettonia centrale o della puszta ungherese". E aggiunge, mostrando a quel punto il dito medio rivolto sempre ai Cinque stelle e alla Ciarambino, mentre fa riferimento all'albero di Natale installato dalla sindaca di Roma Virginia Raggi: "Fate un elenco di titoli, poi magari quando si va al al governo non si è capaci di innaffiare nemmeno un albero di Natale". Requisiti che la Campania non avrà mai con un'amministrazione che non si accorge neppure di aver finanziato un parco auto blu o di aver sbagliato l'ente a cui affidare un fondo da 5,5 milioni.

Non è la prima volta che il governatore campano punta il dito contro la Ciarambino. La sanità è al collasso, l'agricoltura è in stato comatoso. Servono interventi strutturali per uscire dal baratro.

La conduzione delle politiche Agricole entra in una fase nella quale deve essere massimo l'impegno per raggiungere gli obiettivi di pieno impiego delle risorse comunitarie a beneficio delle imprese agricole e dell'ambiente entro il quale queste si muovono: pertanto Confagricoltura Campania, chiede che Regione Campania abbia un assessore all'agricoltura titolare che la rappresenti sui tavoli nazionali importanti.


Popolare

COLLEGARE