Juve, Higuain: "Inter, partita durissima. Napoli? Non dimentico i miei tre anni"

Il 'Pipita' punta a ripetersi anche contro i nerazzurri e, in vista di questo match, ha parlato in esclusiva a Sky Sport. "Non giocano soltanto due giocatori".

Protagonista dello scontro diretto di qualche giorno fa, Gonzalo Higuain ha recentemente concesso più di un'intervista ai media, italiani e non, ansiosi di accaparrarsi le dichiarazioni di uno degli uomini del momento.

"L'Inter? È un avversario ostico, duro, con un grande allenatore che lo sta dimostrando". Concetti perlopiù già ribaditi in precedenza, in qualche caso rafforzati: "L'Inter è meritatamente prima, ma noi vogliamo vincere per tornare in testa aspettando il risultato del Napoli. Ma speriamo di fare una grandissima partita e di fare questi tre punti fondamentali per la lotta scudetto". "Questa è una domanda che devi porre ai tifosi del Napoli, non a me", ha dichiarato Higuain. "E' indifferente l'avversario, dovremo preparare la partita al meglio".

Spazio anche per un aneddoto legato a Buffon: "Dopo una vittoria a Udine in cui rimasi a secco, mi diede i brividi: disse che incarnavo lo spirito Juve e che avrebbe chiesto ad Allegri di mostrare la mia partita per una settimana alla squadra".

"Con i partenopei la migliore Juve dell'anno? Ma anche noi, siamo riusciti a non prendere gol in casa del Napoli che è quasi impossibile". "Poi ognuno è libero di esprimere il proprio dissenso come vuole". Io non cambierò mai idea su quei a tre anni di Napoli, i tifosi del Napoli sono stati fantastici. "Ho voluto provare che su di me non si sbagliavano".


Popolare

COLLEGARE