Juve, Allegri: ''Dybala è sereno e giocherà''

I paragoni fatti all'inizio sono stati dannosi per lui: non lo si può mettere a confronti con 2-3 mostri sacri, due che hanno vinto 10 Palloni d'Oro e Neymar. "Per fortuna è un ragazzo intelligente e ha capito".

Il tecnico bianconero chiarisce quindi la situazione del suo numero 10.

"Di riposare non ne ha bisogno nessuno perchè i ragazzi hanno lavorato bene la scorsa settimana, anzi, è da due settimane che lavoriamo con un'intensità diversa perchè abbiamo avuto un pochino più di tempo". A differenza del match con la Roma, però, Allegri dovrà fare a meno di due uomini chiave: Miralem Pjanic e Juan Cuadrado, oltre ai lungodegenti Buffon e De Sciglio. La Juve lo aspetta, Allegri lo pungola ("In attacco in questo momento corrono tutti, e anche forte, perché la panchina non piace a nessuno...") e lo difende da paragoni scomodi. Non conta la differenza "sulla carta": conta il campo, e ci sono tre punti da prendere per non buttare all'aria quanto fatto in questo mese. Quest'ultimo ha un problema di infiammazione al pube, speriamo di averlo per mercoledì anche se è molto difficile. "O gioca uno tra Bentancur e Pjanic, oppure passeremo al centrocampo a due".

Difesa: "In difesa devo ancora valutare".

OBIETTIVO VERONA - Le residue speranze di aggiudicarsi il platonico titolo d'inverno, passano da una vittoria a Verona nell'ultimo turno di campionato e da un passo falso del Napoli: "Giocare contro chi lotta per la salvezza è sempre dura e contro la Juve tutti danno il massimo - conclude Benatia -". Devo scegliere fra Asamoah e Alex Sandro a sinistra. Il primo è Pjaca, che potrebbe partire in prestito: "Parleremo con il ragazzo e valuteremo insieme". Kean? Moise sta facendo bene: è un ragazzo del 2000 con qualità fisiche importanti, che deve ancora lavorare molto per migliorare sotto l'aspetto tecnico.

L'allenatore della Juventus Massimiliano Allegri ha aperto la conferenza stampa pre Verona-Juventus parlando del rientrante Dybala: "Paulo si è allenato bene in settimana, potrebbe tornare a giocare dal primo minuto con Mandzukic e Higuain".

MANDZUKIC - "Mandzukic non mi chiederà consigli per gennaio perché lui è talmente competitivo che non andrà in un campionato non competitivo". Douglas Costa è un giocatore straordinario, non lo scopriamo certo alla Juventus. I giovani vanno lasciati crescere, sennò è normale che si possano perdere. Paulo deve fare il suo percorso, è un giocatore straordinario. "C'è competizione e tutti stanno cercando di fare qualcosa in più dei compagni ma c'è disponibilità dell'uno con l'altro".


Popolare

COLLEGARE