Investito da un'auto, morto il senatore Stelio De Carolis

Il senatore Stelio De Carolis, 80 anni, esponente di spicco del Partito repubblicano negli anni Ottanta e Novanta, è morto venerdì sera a Meldola, in provincia di Forlì, dove abitava. Secondo una prima ricostruzione il senatore era appena uscito di casa per gettare l'immondizia e stava attraversando la strada quando, per cause ancora da stabilire, è stato investito da una Nissan Micra guidata da un quarantenne di Forlì.

La tragedia si è verificata lungo la Bidentina, in via Primo Maggio. Per De Carolis non c'è stato nulla da fare. Gli agenti della polizia stradale del distaccamento di Rocca San Casciano hanno svolto i rilievi e stanno cercando di ricostruire l'esatta dinamica del grave incidente. Era stato anche sottosegretario alla Difesa nel sesto Governo Andreotti. Dopo l'adesione ai Ds, venne eletto al Senato nella XIII legislatura nel 1996 e rimase in carica fino al 2001. Era "uno statista vero, anche da ex amministratore non smise mai di occuparsi del suo territorio": lo ricorda cosi' Bruno Molea, il deputato forlivese di Civici e Innovatori, che lo conosceva da quando era sottosegretario, incontrato come dirigente locale del Psi: "Spesso il partito socialista e quello repubblicano si sono trovati fianco a fianco nella gestione delle politiche locali" e i contatti diventarono frequenti quando poi De Carolis "assunse la dirigenza della Fiera".


Popolare

COLLEGARE