Inter-Pordenone, Luciano Spalletti in conferenza: "Cerco conferme da chi gioca meno"

INTER-PORDENONE, LE PAROLE DI SPALLETTI- Dopo il buon pareggio maturato con la Juventus all'Allianz Stadium, l'Inter di Spalletti scenderà nuovamente in campo domani sera per l'esordio in Coppa Italia. Al 5° posto nel girone B di serie C e senza presenze in B in 97 anni di storia, per la società friulana è infatti la partita della vita, da affrontare al grido social #maistatiinB contro l'Inter, mai retrocessa tra i cadetti e lesta nel raccogliere l'assist. "Loro giocano con una grande motivazione e sicuramente per noi sarà molto più difficile".

Ci saranno Padelli, Karamoh, Cancelo, Dalbert, Ranocchia, Eder, "ma ho ancora qualche dubbio che scioglierò domani", ammette l'allenatore di Certaldo. Voglio vedere bene Karamoh che potrebbe essere determinante per creare quella superiorità numerica che potrà tornarci utile, senza dimenticare l'equilibrio necessario per vincere le partite. "Dalbert l'ho visto bene sabato sera e voglio che prosegua su questa strada". Sono tanti quelli che stanno aspettando la nostra sconfitta ma, citando un detto napoletano, 'chi vuole il male mio, ha il suo dietro la porta'. Gli animi con cui viola e Samp arrivano alla partita sono decisamente differenti, ma i 6 punti di differenza in classifica fanno dei blucerchiati i favoriti.


Popolare

COLLEGARE