Il caso. Daniela Santanchè lascia Forza Italia e va con la Meloni

"Sono tornata a casa nella mia famiglia dove Fini non mi ha permesso di stare, lui cha ha distrutto un sogno", afferma Santanchè ringraziando Meloni. Faremo di tutto per costruire la coalizione ma fatemi dire che non si fa per forza la coalizione, la si fa se ci sono condizioni altrimenti ci sono altre strade.

Un messaggio rivolto, "con chiarezza e umiltà", a chi ha pensato finora che i Fratelli d'Italia potessero essere considerati "figli di un dio minore della coalizione".

"Oggi - ha concluso la Meloni tra gli applausi - siamo nella seconda fase di Fdi".

Giorgia Meloni si fa una risata quando vede la sinistra agitarsi per il presunto rigurgito fascista. Ora che la storia della destra italiana è stata "messa in sicurezza", quella che "non volevamo - ha detto Meloni - finisse con gli scandali della casa di Montecarlo", è ora il momento di andare "oltre i confini", di diventare il "partito dei patrioti", capace di "interpretare una stagione che è anche post ideologica". "Chiediamo poi una condizione di onestà, vogliamo liste pulite, una selezione delle candidature". Lo ha sottolineato la presidente di Fdi, Giorgia Meloni, durante l'intervento che ha chiuso a Trieste il secondo congresso nazionale del partito. "Sono molto felice del lavoro che abbiamo fatto in questi due giorni" ha commentato dopo la sua riconferma da parte della platea del Palatrieste. La nostra storia resta ma si va avanti. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità.


Popolare

COLLEGARE