Fulmine sugli Uffizi, scatta l'allarme incendio

Dalle prime verifiche effettuate dai pompieri è risultata solo la presenza di fumo ma non di un incendio. Inizialmente l'ipotesi più probabile era stata ricondotta all'azione di un roditore che avrebbe rosicchiato un cavo elettrico. Il direttore del museo, Eike Schmidt, ha spiegato che il principio d'incendio sarebbe stato provocato da un fulmine che ha colpito una centralina elettrica.

I vigili del fuoco, allertati dal personale degli Uffizi, sono immediatamente intervenuti. I pompieri sono riusciti a spegnere l'incendio e sono rimasti sul posto per verificare il progressivo abbassamento della temperatura. Il personale, per controllare che non fosse un falso allarme, ha verificato che qualcosa stava effettivamente accadendo: sembrava esserci del fumo, anche se poi si è capito che si trattava della polvere estinguente rilasciata dall'impianto antincendio, poi aspirata dal sistema di aerazione e rilasciata all'esterno. Inevitabili le ripercussioni sugli orari della Galleria, che nella giornata di oggi non ha aperto come di consueto alle 8:15 ma alle 9:45, con 90 minuti di ritardo.


Popolare

COLLEGARE