Fisco, "regalo di Natale" per i contribuenti: sospeso l'invio delle cartelle esattoriali

Dal 23 dicembre al 7 gennaio 2018 in Campania era prevista la spedizione di circa 44 mila atti che invece resteranno "congelati", ad eccezione di quasi duemila casi cosiddetti inderogabili che saranno comunque notificati, per la maggior parte con la pec (posta elettronica certificata).

L'Agenzia delle Entrate, per queste festività natalizie, ha deciso di chiudere un occhio e di rinviare le pratiche inerenti le cartelle esattoriali, e quindi accertamenti, riscossioni e quant'altro, al prossimo 7 gennaio.

Il provvedimento è stato firmato, per essere diramato poi dagli uffici dell'ente di riscossione, dal presidente Ernesto Maria Ruffini. Nelle due settimane tra Natale e la Befana sarà sospesa la notifica di 42.305 atti in Campania, mentre quelli che saranno inviati, perché inderogabili, sono circa 1.900.

Per quanto riguarda i dati provinciali, al primo posto per numero di atti sospesi c'è Bologna con 3.404 cartelle e avvisi "congelati" durante le feste di Natale, seguita da Modena (2.417), Parma (2.000), Reggio Emilia (1.921), Rimini (1.675), Forlì Cesena (1.531), Ferrara (1.432), Ravenna (1.424) e infine Piacenza con 1.147.

Al secondo posto c'è Latina con 6.735 cartelle. Sempre nell'area riservata del portale di Agenzia delle entrate-Riscossione, e anche sulla app Equiclick per smartphone e tablet, è disponibile il servizio "Controlla la tua situazione-Estratto conto" che consente di tenere sempre sotto controllo cartelle, avvisi e procedure di riscossione.

Per evitare brutte sospese dunque i contribuenti potranno utilizzare il servizio "SMS - Se Mi Scordo" che permetterà a tutti coloro che ne fanno richiesta di ricevere messaggi o per posta elettronica o direttamente sul cellulare relativi all'arrivo di una cartella, oppure per avere un promemoria di ciascuna delle rate della Definizione Agevolata.

Insomma non mancano gli strumenti per tenere sempre sotto controllo le proprie situazioni in pendenza col Fisco.

Il servizio 'SMS - Se Mi Scordo' può essere attivato dal portale agenziaentrateriscossione.gov.it accedendo all'area riservata con le proprie credenziali (SPID, pin e password dell'Agenzia delle entrate, pin dell'Inps e Carta Nazionale dei Servizi).


Popolare

COLLEGARE