Feyenoord-Napoli, Sarri scagiona Guardiola. "Gli obiettivi..."

E dovremo fare bene lo stesso. Le gambe saranno sul terreno di gioco, ma la testa inevitabilmente sarà anche altrove: all'altra partita del girone tra Shakhtar Donetsk e Manchester City dove gli azzurri sperano in una vittoria della squadra di Guardiola, unico risultato che riaprirebbe la qualificazione agli ottavi.

"Ci siamo fatti condizionare dalle notizie che arrivavano dall'Ucraina e questo, a livello di mentalità, è stato un errore". Il Feyenoord è cresciuto a livello di solidità difensiva e questa è la difficoltà che potrebbe farci spendere energie. L'anno scorso ci siamo scannati a Benfica, poi la Dinamo Kiev che era già fuori aveva vinto con il Besiktas. "Il Feyenoord soffre l'attacco in profondità e questa sera l'abbiamo fatto poco". Oggi vedo che spesso cerchiamo di risolvere la partita con delle giocate personali. È una competizione che dobbiamo fare con grande determinazione.

Non abbiamo grande storia europea, dobbiamo giocarla e onorarla.

ZIELINSKI IN - Per farlo Maurizio Sarri si affiderà al consueto blocco di titolarissimi, ma con qualche novità: in difesa spazio a Maggio e Hysaj sulle fasce, con Koulibaly e Chiriches al centro (in vantaggio su Albiol); a centrocampo si va verso una mediana fisica, con il trio Allan-Diawara-Hamsik favoriti per giocare dal primo minuto, con Zielinski che invece sarà avanzato in attacco come esterno alto a sinistra al posto dell'infortunato Insigne (out dopo 60 partite consecutive da titolare), per completare il tridente con Mertens e Callejon.

Alla domanda di possibili certezze che vengono meno a causa della sconfitta subita al San Paolo contro la Juventus, Sarri risponde: "Le certezze vengono meno perchè non ci riescono più le cose di sempre". Questa sconfitta non deve toglierci le nostre certezze, al massimo le nostre certezze possono essere minate dal fatto che abbiamo smesso di fare le cose che prima ci riuscivano regolarmente: penso sia solo un momento, ma è certamente da considerare. Il club azzurro doveva vincere e sperare, ma alla fine non si sono esaudite nessuna di queste due condizioni.


Popolare

COLLEGARE