Facebook ammette la grande pericolosità che si nasconde nel social

L'aria sta cambiando per i social network.

La verità è che la rete potrà essere la più grande occasione di libera espressione che l'umanità abbia avuto, ma il più delle volte finisce con l'essere una forma di omologazione in cui la passione per i gattini, per i post kitsch di auguri natalizi eccetera mette sullo stesso piano il killer di Budrio e il nerd di Buccinasco, e i social network si riducono a un muro colorato che anche a prenderlo a craniate raramente ci rivela qualcosa di veramente intimo.

Tutta l'intera faccenda suona un po' allarmante circa l'impatto che i social media hanno nelle nostre vite. I post e gli interventi di questa persona su Facebook verranno oscurati, interrotti, per un mese massimo, e al termine di questo periodo la piattaforma avviserà della scadenza e chiederà se si vuole prorogare lo Snooze o interromperlo. In un post pubblicato venerdì, si riconosce che un uso "passivo" di Facebook può contribuire a sensazioni di solitudine e isolamento, sollecitare il confronto tra sé e gli altri e in generale farci sentire peggio di prima che scrollassimo il nostro feed. I ricercatori dell'azienda, David Ginsberg e Moira Burke, hanno inoltre spiegato l'effetto negativo che potrebbe avere sulle persone che non lo usano nel modo corretto.

Gli studi hanno comunque mostrato anche dei risvolti positivi. Non lasciate quindi che Facebook vi isoli dalla società e ricordatevi che è solo un mezzo per interagire con altre persone. Tuttavia, è anche possible che non vogliamo più vedere i suoi post per determinate ragioni. "Sono domande cruciali per la Silicon Valley e per entrambi - scrivono - Come genitori, ognuno di noi si preoccupa del tempo di visualizzazione dei nostri figli e di cosa significherà "connessione" tra 15 anni".

Facebook, ha sottolineato ancora una volta il proprio impegno nel rendere il sito quanto più amichevole possibili, attraverso una serie di strumenti (come Snooze, che permette di silenziare momentaneamente gli utenti fastidiosi) che andranno a migliorare l'esperienza.


Popolare

COLLEGARE