Domani Inter-Lazio, Inzaghi: "Vogliamo restare tra le prime"

I candidati principali per la sostituzione dei due sono Cancelo e Ranocchia, che completerebbero il reparto con Škriniar e Nagatomo. Affrontiamo una squadra forte al 120% se vogliamo fare risultato positivo.

"I ragazzi sono preparati e sanno cosa affronteranno. Rimane una squadra con grandissime qualità e un allenatore bravissimo" ha esordito. E' stato un lavoro eccezionale, sappiamo che la stagione finisce a maggio. Abbiamo perso qualche punto in maniera inaspettata, la classifica poteva essere addirittura migliore. "Veniamo da una settimana intensa e domani sceglierò la formazione migliore".

"Non credo sarà decisiva per la classifica, ma è molto, molto importante. Domani voglio una prova da Lazio".

Siamo arrivati alla giornata con cui si conclude il girone di andata e che stabilirà quale sarà la squadra che conquisterà il titolo di campione di inverno. Immobile lo conosciamo tutti, Icardi è un campione che può colpire in ogni momento.

"Temo la qualità dei giocatori dell'Inter che giocheranno in casa, davanti ad un grande pubblico".

Infermeria. "Di Gennaro l'abbiamo voluto e purtroppo ha avuto un infortunio e una ricaduta". Entrambi si sono infortunati dopo la trasferta di Sassuolo e torneranno in campo solamente il mese prossimo. Inter e Lazio sono pronte a darsi battaglia all'ultimo sangue.

Torna in panchina Felipe Anderson.

Parolo. "Valuterò domani cosa fare". Parolo? È un ragazzo fondamentale per l'economia del nostro gioco. Ci sono capitate tre partite in sei giorni, forse siamo stato gli unici.

Domani importante anche in vista Champions?

"Soddisfattissimo, siamo tornati in Europa, abbiamo fatto la finale di Coppa, abbiamo vinto la Supercoppa". La cosa più bella è stata aver portato entusiasmo tra la gente.

Scelte. "Domani valuterò con attenzione il recupero e la forma di tutti quanti. Domani avremo un leggero risveglio muscolare e decideremo con molta tranquillità". "E' uno dei migliori in circolazione".

"Ancora non ho visto immagini chiare sul contatto da rigore tra Bastos e Kolarov, ma ora pensiamo all'Inter: insieme a Orsato, Rocchi è il miglior arbitro italiano e ho grandissima fiducia in lui".

Inter (4-2-3-1): Handanović; Cancelo, Škriniar, Ranocchia, Nagatomo; Vecino, Gagliardini; Candreva, Borja Valero, Perišić; Icardi. Io sono ottimista perché i miei ragazzi sono preparati. La crisi dell'Inter? E' un calo che nell'arco del campionato tutte le squadre possono avere. "Candreva e Perisic sono imprevedibili, dovremo essere bravi nelle marcature".


Popolare

COLLEGARE