Decreto collegato alla Legge di Stabilità 2018: è legge

Dopo il via libera alla fiducia posta dal Governo sull'approvazione, senza alcuna modifica, rispetto al testo licenziato dal Senato, l'assemblea di Montecitorio ha approvato definitivamente la conversione in legge del decreto n. 148/2017 collegato alla manovra con 284 voti a favore (e 162 contrari). Tra lo stop all'aumento dell'IVA per il 2018 - grazie allo stanziamento di un miliardo di euro - e le decisioni in merito a sanità, scuola e moltissimi altri aspetti della vita fiscale (e non solo), ecco quali sono le misure principali previste dal Decreto. La norma 4 milioni e mezzo di persone: non solo gli avvocati (com'era previsto nella prima versione del decreto), ma anche architetti, commercialisti, geometri o infermieri. Anche chi aveva aderito alle precedenti sanatorie ma ha saltato il versamento delle rate (31 luglio e 2 ottobre) potrà riprendere a usufruire della "sanatoria" pagando tutto entro il 7 dicembre. Rientrano nel perimetro delle nuove regole tutti i professionisti, che siano iscritti a un ordine professionale, a un collegio o a un'associazione.

SPESOMETRO - I contribuenti potranno trasmettere i dati annualmente o semestralmente, semplificando la procedura.

Trasmissione dei dati delle fatture emesse e ricevute: nessuna sanzione per i soggetti passivi Iva che hanno erroneamente trasmesso i dati delle fatture emesse e ricevute per il primo semestre 2017 se la stessa si correttamente trasmessa entro il 28 febbraio 2018. Gli operatori del settore dovranno adeguarsi entro 120 giorni e se non lo faranno dovranno rimborsare i clienti con 50 euro.

Incentivi fiscali agli investimenti pubblicitari e in materia di audiovisivo: modifiche anche per la disciplina del credito d'imposta relativo agli investimenti pubblicitari incrementali su quotidiani, periodici e sulle emittenti televisive e radiofoniche locali tramite l'estensione anche agli enti non commerciali e anche per investimenti effettuati sulla stampa online.

ALITALIA, 300 MILIONI E PIÙ TEMPO PER VENDERE - Il decreto concede quasi un anno in più alla compagnia per restituire il prestito ponte da 600 milioni - rifinanziato per altri 300 milioni - concesso per garantire la continuità aziendale, in attesa che si completi il processo di vendita.

MINI SCUDO PER FRONTALIERI - I lavoratori frontalieri o chi ha lavorato all'estero spostando anche la residenza potranno sanare depositi rimasti all'estero, versando il 3% forfait.

Ci sono poi novità riguardanti i ragazzi di 14 anni che potranno tornare a casa da scuola autonomamente previa autorizzazione dei genitori, svincolando così le scuole da ogni responsabilità "connessa all'obbligo di vigilanza". Prolungati fino a giugno 2020 i termini di scadenza.

Secondo quanto stabilito dal Decreto Fiscale, le rate dei mutui per le attività economiche e le case inagibili a seguito del sisma saranno sospese fino al 2020; fino a settembre 2018, anche i comuni di Casamicciola Terme, Forio e Lacco Ameno, nell'Isola di Ischia, non dovranno versare tributi. Rimane il vincolo di risiedere ad almeno 100 km di distanza dall'università dove si studia: se però gli studenti risiedono in montagna o in zone disagiate, la distanza viene dimezzata a 50Km.

- CANNABIS TERAPEUTICA A CARICO SSN: Andranno a carico del Servizio sanitario Nazionale le preparazioni, ad oggi prescritte dal medico per la terapia contro il dolore e sarà possibile lo sviluppo di nuove preparazioni a base di cannabis per la distribuzione nelle farmacie, dietro ricetta medica non ripetibile. L'intervento si è reso necessario dopo una sentenza della Corte di Cassazione.


Popolare

COLLEGARE