Bono, frontman U2: "Ho visto in faccia la morte".

Nel corso dell'intervista ha spiegato: "Ho avuto alcuni incidenti shock nel corso della mia vita, anche una brutta una caduta in bicicletta recentemente..."

"Le persone hanno questi episodi di estinzione nel corso delle loro vite che possono essere di natura psicologica o fisica".

"Sono quasi morto": in un'intervista choc rilasciata alla rivista Rolling Stone, Bono rivela di avere sperimentato una "near death experience" registrando l'album "Songs of Experience". Il leader della super band degli U2 ha aggiunto che grazie al rapido ed oculato intervento dei medici gli è andata bene e ha evitato il peggio.

Guarda caso, su morte e mortalità è incentrato il nuovo album degli U2 Songs of Experience, uscito lo scorso 1° dicembre. Dopo la fine del tour, il gruppo si è dato immediatamente da fare per non farsi prendere dalla nostalgia.

Nella vita di Bono non c'è stato solo il sereno. Poi ha confessato anche di aver voglia di parlare del malessere che l'aveva colpito, ma di non volerlo trasformare in una soap opera interpretata poi a suo modo da un qualsiasi tabloid locale. Questa volta non si tratta di una delle tante bufale del web, che in passato hanno spopolato annunciando in varie circostanze il decesso del frontman degli U2. Bono ha raccontato quanto gli è accaduto, costringendolo a lottare tra la vita e la morte. Esperienza pre-morte che ha aperto gli occhi al cantante degli U2: "Sono un fottuto uomo più fortunato della Terra - commenta Bono -. In molti hanno dovuto affrontare problemi molto più gravi di me." ha ammesso.

Non tutto è compromesso irrimediabilemente, però: secondo Bono lo spazio per poter esprimere questi sentimenti da parte dei giovani artisti "tornerà", e lo vede nell'atteggiamento di uno dei suoi figli Elijah: "Crede che una rivoluzione del rock & roll sia imminente [.] e che se non inizia da sola, la faremo iniziare noi".


Popolare

COLLEGARE