Blitz contro le cosche di 'Ndrangheta: 48 arresti

Le accuse sono di associazione mafiosa, danneggiamento, estorsione, porto illegale d'armi, trasferimento fraudolento di valori e procurata inosservanza di pena, tutti reati aggravati dalle modalità mafiose.

Nel corso dell'operazione gli investigatori stanno eseguendo anche numerose perquisizioni. Le indagini hanno coperto le attività delle cosche nel comune di Taurianova sciolto per ben tre volte per infiltrazioni di stampo mafioso e infatti a finire in carcere stamattina sono stati l'ex sindaco Domenico Romeo e l'ex assessore Francesco Sposato. È quanto emerso nell'inchiesta "Terramara - Closed".

I fatti si riferiscono ad epoca precedente l'amministrazione in carica, eletta nel 2015 dopo un periodo di commissariamento.

In particolare, sono state accertate intimidazioni ed estorsioni, il condizionamento nel campo edile e in quello alimentare, il controllo delle intermediazioni immobiliari, delle produzioni agricole e delle energie rinnovabili. Avrebbe favorito le cosche con la concessione di autorizzazioni a beneficio di imprese riconducibili ai clan. Individuati anche i soggetti che hanno favorito la ventennale latitanza di Erneso Fazzalari, catturato dai carabinieri nel giugno del 2016.

Le indagini hanno consentito di rilevare che la rottura degli equilibri tra i due uomini politici si era registrata nel momento in cui il sindaco si era opposto alla realizzazione del progetto imprenditoriale della famiglia Sposato, finalizzato all'acquisizione del controllo e gestione del cimitero di Iatrinoli di Taurianova.

L'inchiesta svela come l'amministrazione comunale Romeo avesse improntato la propria azione a soddisfare gli interessi della 'ndrangheta.

Romeo, per questo, fu vittima di alcuni atti intimidatori e danneggiamenti: a settembre 2008 furono sparati colpi di pistola contro la sua auto, poi gli vennero recapitate buste con proiettili ed il 14 febbraio 2012 un ordigno fu fatto esplodere in una stalla di proprietà del fratello, Antonio Romeo, provocando la morte di un cavallo ed il danneggiamento del maneggio che li ospitava.


Popolare

COLLEGARE