Bimbo di 20 mesi ingerisce hascisc a Sesto. Ricoverato in rianimazione

Nella giornata di domenica è emerso come il bambino di otto mesi fosse effetto da intossicazione di Thc, il principio attivo dell'hashish.

Il bimbo residente a Sesto San Giovanni è ricoverato all'ospedale Buzzi. Il padre, egiziano, sarebbe un consumatore abituale al contrario della madre, una romena con alcuni precedenti per furto. Su tutti è stato ripetuto lo stesso test. La mamma non aveva tracce di cannabis nell'organismo, e questo ha permesso subito di escludere l'ipotesi che possa averla passata al figlio magari con l'allattamento. La mamma ha infatti raccontato di averlo portato ai giardini a Sesto e che forse lì il bambino potrebbe aver mangiato un pezzettino di hascisc trovato a terra. Vista la positività sono state dunque allertate anche le Forze dell'ordine.

La polizia sta indagando sul caso. Sulla base di queste motivazioni i medici del reparto pediatrico del Vittorio Buzzi di Milano hanno deciso di denunciare la cosa alla polizia che ha deciso di aprire un fascicolo di indagini. Grazie al monitoraggio e alle cure dei medici, le sue condizioni sono rapidamente migliorate ed è ora considerato fuori pericolo. È stato visitato anche l'altro bambino della coppia, che sta bene ed è tornato a casa.


Popolare

COLLEGARE