Avellino, salvati mamma e figlio in fin di vita

La donna, alla 35ma settimana di gravidanza, è stata ricoverata in condizioni disperate nella casa di cura 'Malzoni' con due litri di sangue nell'addome per una rottura spontanea dell'utero in gravidanza. La conseguente emorragia interna ha messo in pericolo la sua vita e quella del figlioletto che portava in grembo. Carmine Malzoni, era in clinica per fare i suoi auguri di Natale agli operatori e ad alcuni pazienti.

Una donna ed il suo nascituro sono stati salvati in una clinica Avellino. Ed è stato lui a correre in sala operatoria per asportare l'utero, salvando la vita alla donna, per poi praticare un cesareo grazie al quale è nato il bimbo. Dopo qualche ora è stato dichiarato fuori pericolo di vita. E sta bene anche la madre, che ha subito anche quattro trasfusioni di sangue durante l'intervento chirurgico.


Popolare

COLLEGARE