You Pol, ecco l'app per denunciare bulli e spacciatori

"Voi siete l'Italia e il Paese, siete i cittadini di oggi e sarete quelli di domani".

L'app permette d'interagire con la Polizia di Stato, consentendo l'invio di segnalazioni di episodi di bullismo o di spaccio di sostanze stupefacenti.

La app, inoltre, permette di effettuare una chiamata di emergenza utilizzando un pulsante di colore rosso, inoltrando la segnalazione direttamente alla sede della Provincia nella quale si trova. Il download dell'app è facile su tutti gli smartphone e tablet accedendo alle piattaforme di Apple store, per i sistemi operativi iOS (iPhone e iPad), e Play Store, per tutti i dispositivi che funzionano con i sistemi operativi Android. Chi può usarla? YouPol è a disposizione di tutti i cittadini e può essere usata sia attraverso una registrazione che in forma anonima. Con YouPol, ha rilanciato il capo della Polizia Franco Gabrielli, le forze dell'ordine non entrano nelle vite dei ragazzi né fanno una sorta di Grande Fratello. Nell'app abbiamo consentito di fare segnalazioni anche in forma anonima, perché abbiamo ritenuto che possa esserci ancora una certa diffidenza. Presentata #YouPol l'App della @PoliziadiStato per segnalare bulli e spacciatori https://t.co/TGyjxBaGtb #studenti @MiurSocial - Il Viminale (@Viminale) 8 novembre 2017 Dove è attiva? L'app per ora è operativa nelle città di Roma, Milano e Catania, ma già dal prossimo febbraio sarà estesa a tutti i capoluoghi di regione, e poi, dal successivo mese di agosto, sarà implementata in tutte le province italiane. Cosa succede dopo la segnalazione?

Alla presenza del ministro dell'Interno Minniti la Polizia di Stato ha presentato una applicazione per smartphone (e tablet) che si chiama "YOU POL", realizzata interamente da personale interno alla Polizia. La segnalazione arriverà direttamente alle sale operative delle Questure competenti per territorio che subito dopo prenderanno in carico il caso. "E' uno strumento, consono alle nuove generazione, che permetterà di lanciare il segnale in caso ci si trovi di fronte ad episodi di bullismo o di spaccio di droga".


Popolare

COLLEGARE