Spalletti, non si può abbassare guardia

E lo stesso allenatore nerazzurro, intervenuto in conferenza, ha caricato squadra ed ambiente in vista della sfida con il Cagliari: "Il Cagliari sa benissimo la strada che deve percorrere per raggiungere il suo obiettivo e con Lopez ha accelerato il percorso. Io sotto questo aspetto sono tranquillo, dormo tranquillo". Mano a mano abbiamo scoperto sempre più vantaggi e secondo me non abbiamo fatto il massimo. Ci dicono tutti: state facendo un bel campionato, perché non avete mai perso. Il tecnico toscano è pronto a dare continuità a Santon, che ha fatto bene a San Siro contro l'Atalanta. "Icardi in area di rigore è il migliore attaccante del campionato, ma ci sono anche giocatori come Perisic, Candreva, Vecino: elementi di qualità che possono trovare il colpo giusto in qualsiasi momento". "Si parla spesso di Dalbert, vi assicuro che il valore di questi giocatori non verrà disperso".

Prosegue il tecnico dell'Inter: "Difficile stabilire la quota Champions. Ho detto di Icardi, ma per limitarlo sarà importante non fargli arrivare dei cross: dunque dovremo giocare di squadra, tenendo l'equilibrio e la compattezza", ha ribadito l'ex giocatore rossoblu. Difficoltà non ce ne sono. Noi siamo già bravi in generale perché abbiamo una squadra medio-alta, ma se facciamo quei due cambi che ci permettono avere più calciatori di livello come altezza diventiamo immarcabili sulle palle inattive. "Per ora il gap con le più forti non c'è, poi la differenza la fa la costanza nel lavoro: abbiamo i ferri del mestiere per stare addosso alle prime". Cagliari che viene dalla bella vittoria di Udine, grazie al gol di Joao Pedro e ad una brillante prestazione di squadra. "E' un calciatore completo e garantisce la fisicità che si addice ad una squadra d'alta classifica". Real Madrid su Icardi? Con i suoi 15 punti sembrano aver staccato la zona calda della classifica ma sabato sera arriva l'Inter di Spalletti che vuole alimentare il proprio sogno di scudetto. Io lo vedo totalmente innamorato dell'Inter, quando parlo con lui lo riesco a percepire: città, compagni, società, tifosi sono tutte cose a cui lui è attaccato in maniera fortissima.


Popolare

COLLEGARE