Sicilia, maxisequestro ai Genovese. Indagato Luigi neo-eletto alla Regione

Quegli stessi soldi sono quelli che sono imputati al padre Francantonio, condannato a 11 anni di reclusione per lo scandalo della formazione professionale in Sicilia: come scrive Repubblica, "avrebbe cercato di sottrarre al sequestro penale ma anche il fisco con quello che i magistrati della Dda guidata dal procuratore Maurizio de Lucia definiscono una "reiterazione criminale con pervicacia di un piano articolato e strategico".

Lo stesso Luigi Genovese, 21 anni, recordman di preferenze alle ultime regionali siciliane, eletto nelle file di Forza Italia, figlio dell'ex deputato Francantonio, condannato a 11 anni per corruzione, è indagato per riciclaggio di denaro. La Procura indaga per riciclaggio. Sta alla magistratura, adesso, dimostrare che i Genovese sono nel torto, oppure che si è di fronte ad un attacco mediatico-politico contro la famiglia più chiacchierata a livello politico del Messinese. I fondi, in parte, invece, (per oltre 6 milioni di euro), erano stati trasferiti in contanti in Italia direttamente a Genovese, attraverso spalloni e resi così irrintracciabili. Tutti riconducibili a Luigi Genovese e ai più stretti familiari. Le indagini delle Fiamme gialle hanno consentito di trovare fondi esteri per oltre 16 milioni di euro, schermati da una polizza accesa attraverso un conto svizzero presso la "Credit Suisse Bermuda". Si parla di un giro da 16 milioni di euro.

Con lui, infatti, risultano indagati anche il padre Francantonio, la madre Chiara Schirò, la zia Rosalia Genovese e il cugino Marco Lampuri.

Ma cio' che emerge, soprattutto, a giudizio del Gip, e' che, "cosi' dal nulla, si staglia la figura di Genovese Luigi junior, che diventa consapevolmente, firmando atti e partecipando alle manovre del padre, ricchissimo e sono atti organizzati a tavolino, partecipati dagli interessati e forse da altre persone esperte dal ramo, rimasti nell'ombra e forse con la connivenza di banchieri, in cui comunque nessuno dei partecipi, per la presenza e gli effetti, si puo' dire inconsapevole e chiamare fuori".

Come ha pagato Luigi Genovese l'aumento di capitale? . L'ammontare complessivo del valore delle aziende, dei conti e degli immobili sequestrati perché considerati profitto dei reati commessi, supera i 100 milioni di euro e rappresenta il sequestro preventivo più cospicuo mai effettuato dalla Procura dall'Autorità Giudiziaria di Messina.


Popolare

COLLEGARE