Sicilia, accusato di estorsione dai dipendenti: arrestato candidato M5s Fabrizio La Gaipa

Per il 42enne, di professione imprenditore, l'accusa è quella di estorsione.

Imprenditore di 42 anni, primo dei non eletti nella provincia di Agrigento alle scorse elezioni regionali siciliane, La Gaipa è accusato da diversi dipendenti dello stesso imprenditore che gestisce un albergo ad Agrigento.

Alle elezioni La Gaipa è finito terzo nella lista di M5S nella zona di Agrigento, con oltre 4000 voti, contro i 14 mila di Matteo Mangiacavallo e i 5900 di Giovanni Di Caro. Già presidente del Distretto turistico Valle dei Templi, e candidato nel collegio di Agrigento, La Gaipa è un imprenditore nel settore alberghiero. Secondo gli investigatori, a non convincere sarebbe la regolarità dei contratti di lavoro e la rispondenza fra gli emolumenti dichiarati e quelli effettivamente versati ai lavoratori.

L'uomo è titolare di un albergo ad Agrigento (l'hotel "Costazzurra Museum&Spa") e stamattina è stato prelevato dagli agenti della Mobile con l'accusa di irregolarità sulle dichiarazioni al fisco.

Nell'inchiesta della Procura di Agrigento - condotta dal sostituto Carlo Cinque, coordinato dal procuratore Luigi Patronaggio - più di una fonte riferisce che i tempi - dopo il congelamento del fascicolo in campagna elettorale per una scelta di low profile dei magistrati - adesso sarebbero maturi per delle clamorose novità giudiziarie.


Popolare

COLLEGARE