Scuole migliori d'Italia: scopri quali sono secondo Eduscopio

O "tra i migliori", come dice il preside Ezio Delfino che, in sintonia con l'impostazione della Fondazione Agnelli che ha pubblicato sul portale Eduscopio la versione aggiornata della classifica delle scuole superiori, invita a contestualizzare il dato, considerando il piazzamento in relazione a "provincia, situazione socio-economica" e tutti i parametri utilizzati per mettere in fila gli istituti. Si tratta della quarta edizione del portale che offre gratuitamente agli studenti e alle loro famiglie informazioni sulla qualità dei percorsi di istruzione di tutta Italia.

"Eduscopio.it - sottolinea Andrea Gavosto, direttore della Fondazione Agnelli - è diventato in questi quattro anni un riferimento per le famiglie, come dimostrano i circa 800mila utenti unici che hanno a oggi visitato il portale, con un incremento medio annuo del 17%, e i 3,5 milioni di pagine consultate. eduscopio.it è utile perché consente di comparare la qualità delle scuole dell'indirizzo di studio che interessa allo studente nell'area dove risiede".

I risultati sono il frutto di un'indagine svolta dai ricercatori della Fondazione Agnelli Gianfranco De Simone e Martino Bernardi. A sorpresa, il migliore indice Fga, che unisce la media voti universitaria e i crediti ottenuti, con un peso del 50 per cento per i due indicatori, risulta quello del liceo scientifico di Chiaravalle Centrale, dal momento che la scuola ha ottenuto il punteggio di 72,2.

In questo primo articolo si mostrerà la "top 10" delle migliori scuole della provincia di Ravenna in quanto preparazione che forniscono agli studenti per affrontare il mondo universitario. Il classico vomerese precede l'Umberto e lo scientifico Mercalli. Solo quinta posizione, invece, per il liceo classico di Faenza. "Il primo istituto, diretto da Concetta Amanti, è primo in provincia per l'indirizzo "tecnico- settore tecnologico" (secondo il "Mattei" di Maglie), mentre il liceo diretto da Maria Grazia Attanasi guida la classifica nell'indirizzo "linguistico" (secondo il "Capece" di Maglie").


Popolare

COLLEGARE