Roma, separate gemelle siamesi algerine di 17 mesi: stanno bene

Pubblicando un appello di aiuto su Facebook, nel giro di 6 mesi e con il supporto economico dell'associazione francese, Halal Verif, hanno potuto raggiungere Roma e ricoverare le gemelline al Bambino Gesù.

Separate all'ospedale pediatrico Bambino Gesù di Roma, due gemelle siamesi algerine di 17 mesi, unite per l'addome e per il torace. La preparazione dovuta per l'intervento è stata molto complessa, in quanto è stato studiato tutto nei minimi dettagli, addirittura sono stati realizzati modelli e stampe tre di delle gemelle. L'iter delle gemelline è iniziato un anno fa quando sono state accolte dall'Algeria nella struttura sanitaria romana per motivi umanitari.

"Ci piace pensare al Bambino Gesù come all'ospedale dei bambini del mondo" - ha dichiarato la presidente Mariella Enoc. L'intervento ha richiesto 10 ore di camera operatoria e alternanza di 5 équipe per un totale di 40 persone. Provengono dal Burundi e sono unite per la zona sacrale. L'ospedale ha inoltre annunciato che un'altra coppia di gemelli siamesi, già ricoverata nel reparto di Neonatologia, verrà separata nelle prossime settimane. Il percorso clinico e chirurgico delle piccole pazienti rientra nell'ambito delle missioni umanitarie promosse dall'Ospedale pediatrico della Santa Sede.

L'intervento è stato guidato dal professor Alessandro Inserra, direttore del dipartimento chirurgico, intervento sulle bimbe Rayenne e Djihene, è durato esattamente 10 ore ed è stato sopportato da un team di oltre 50 persone che si è alternato per tutta la durata dell'intervento stesso. Ora sono in buone condizioni di salute, ma continuano ad essere seguite anche da un punto di vista psicologico.


Popolare

COLLEGARE